Il contrasto al finanziamento del terrorismo internazionale

di Fabrizio Costantino

Il finanziamento al terrorismo internazionale ha ricoperto un ruolo progressivamente centrale nel quadro delle politiche nazionali e sovranazionali di contrasto al terrorismo. Successivamente agli attentati dell’11 settembre 2001 sono state elaborate, a livello nazionale e internazionale, diverse misure volte a impedire che flussi di denaro destinati ad attività di tipo terroristico potessero finanziare il compimento di attentati.

La crescita e lo sviluppo di organizzazioni come l’ISIS o Al-Qaeda ha, inoltre, dimostrato come i gruppi terroristici non necessitino esclusivamente di un legame ideologico tra gli associati, ma anche di «strumenti idonei» per il finanziamento delle loro attività.

La disponibilità di risorse finanziarie è dunque condizione essenziale per lo sviluppo delle organizzazioni terroristiche: i capitali (sia monetari che “sociali”) rappresentano una risorsa essenziale per l’accesso a beni, servizi e conoscenze necessari per l’esecuzione di atti terroristici.

Riuscire a individuare la provenienza dei flussi di denaro destinati al finanziamento delle organizzazioni terroristiche rappresenta dunque una sfida fondamentale per contrastare questo tipo di minaccia. Negli ultimi anni la comunità internazionale ha compiuto indubbi progressi in questo senso, attraverso lo sviluppo di meccanismi di controllo per il settore bancario, l’istituzione di strumenti internazionali di contrasto e la stipula di protocolli di cooperazione investigativa transnazionale. Tuttavia, il problema sembra ben lungi dall’essere risolto.


Abstract

The problem of terrorism financing has recently emerged as a central issue in the framework of national and supranational policies to combat terrorism. After the attacks of 11 September 2001, several national and international measures have been developed in order to disrupt the financial flows destined for terrorist-type activities. The first part of this work analyses the fundamental characteristics of terrorist financing, examining its links with money laundering and providing an overview of the main techniques used by terrorists to finance their activities. The second part examines the national and international legal frameworks, analyzing the evolution and quality of law enforcement policies.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.