Cybercrime: una nuova minaccia per la Pubblica Sicurezza

di Vittorio Guarriello, Emanuele Macrì e Silvio Marco Guarriello

La sempre più veloce evoluzione tecnologica e l’esponenziale diffusione dei servizi internet hanno comportato, come è noto, la nascita di un vero e proprio “spazio digitale”.

Invero, pur non avendo consistenza fisica, il web contiene oramai tantissime informazioni e dati sensibili riguardanti la vita, le abitudini e le preferenze di ciascuno di noi. Per di più, mediante i servizi di home banking, i correntisti degli istituti di credito hanno la possibilità di disporre in pochi secondi del proprio patrimonio mobiliare.

Tutto ciò, inoltre, ha implicato che ogni singolo individuo vede affiancata la propria identità personale, da un’identità “digitale”, ossia tutto quell’insieme di informazioni di carattere personale, professionale e finanziario contenute nella rete internet.

Ovviamente, sia la singola identità digitale sia lo spazio digitale nel suo complesso necessitano di forme di tutela al pari dei beni giuridici del mondo “fisico”. Parimenti, i beni giuridici che vengono tradizionalmente tutelati dai vari ordinamenti (l’onore, la reputazione, il patrimonio, l’ordine pubblico) debbono essere analogamente tutelati dalle forme di pericolo e/o lesione che possono derivare loro proprio dal sempre più diffuso utilizzo di strumenti tecnologici.


Abstract

The present essay aims to describe the main aspects of Cybercrime and the tools currently available to the investigative bodies to combat it, also bringing out the reasons for which the issues of cyber-security and cybercrime closely concern every citizen. In particular – combining the different professional experiences of people who daily are confronted with the themes of cybersecurity and cybercrime – will be highlighted the dangers to Public Security arising from cybercrime and, in particular, from the Deep Web and the Dark Web. Moreover, it will be illustrated an operation of Judicial Police conducted by the Carabinieri relative to a drug trafficking in which cryptocurrencies were used as a payment method and it will be deepened the use of new technologies and cryptocurrencies by organised crime, also for the purposes of money laundering and gambling.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.